VICTORIA ON THE RIVER

La luce come "oggetto luminoso"
di design urbano

Pubblicato il 24 maggio 2019

Progetto architettonico   Edwards White Architects


 

Il parco fluviale "Vittoria on the river" riconnette natura e costruito. L' elegante progetto di ridisegno urbano restituisce alla cittadina di Hamilton uno spazio pubblico di grande valore sociale e architettonico. L' illuminazione si integra nel contesto dialogando con i materiali e il disegno degli spazi. 

Il progetto ideato dallo studio Edwards White Architects e messo in opera dalla Schick Civil Construction, consiste in un ampio parco urbano affacciato sul fiume Waikato e inserito nel cuore del quartiere degli affari della cittadina di Hamilton, Nuova Zelanda.
L’iniziativa scaturita all’interno del consiglio comunale della città, è nata dalla necessità di recuperare un ex-sito industriale precedentemente occupato dalle rotative di stampa del quotidiano locale "Waikato Times" e divenuto prima un parcheggio sotterraneo e in seguito un esteso vuoto urbano abbandonato al degrado.

“ Le città non sono qualcosa di immobile, ma ciò che era perfetto ieri, con il tempo diviene inutilizzabile domani "

 

Un parco fluviale per connettere natura e città

 

Il progetto ha l'intento di integrare una zona dismessa alla città, cercando di sfruttare al meglio la sua particolare posizione e l'opportunità di creare nuove connessioni visive e fisiche con una delle più significative risorse naturali della città.

Il Concept dello studio Edwards White Architects ruota attorno a due importanti visioni. La prima è l'idea di parco come luogo in cui le persone possano sostare, interagire e godere della panoramica vista sul fiume. La seconda, ma non meno importante, è  il collegamento tra i diversi livelli del fiume con la strada principale, la passeggiata inferiore e la rete dei percorsi fluviali.

Photographer - Simon Wilson
Photographer - Simon Wilson

La scelta dei materiali è stata di fondamentale importanza per riuscire a creare una graduale integrazione tra l’area, collocata ai margini del tessuto urbano, e la naturalità del fiume.

Le passerelle in pietra basaltica, gli arredi urbani in calcestruzzo e legno, i cambi di quota marcati con accenti in acciaio Corten, sono così diventati una raffinata tavolozza di colori.

Photographer - Simon Wilson
Photographer - Simon Wilson

La luce come "oggetto luminoso" di design urbano

 

Per rendere davvero efficace l'idea di un parco fluviale concepito come spazio di sosta e interazione, questa elegante anfiteatro doveva mantenere la sua vocazione anche nelle ore serali e notturne. 
Trattandosi di un luogo pubblico, i corpi illuminanti da installare dovevano rispondere ad alcuni requisiti essenziali: resistenza, durata e basso consumo energetico. Dal punto di visto estetico i prodotti dovevano diventare dei veri e propri elementi di arredo urbano e soddisfare  la linea percorsa dai progettisti, costantemente orientati verso una meticolosa cura del dettaglio.  La perfetta integrazione di questi "oggetti luminosi" con le superfici e i giardini terrazzati che caratterizzano il progetto architettonico è stata la linea guida fondante dell'intero concept illuminotecnico. 
Photographer - Simon Wilson
Photographer - Simon Wilson

Tra le varie possibilità proposte è stato scelto il bollard Concrete di Simes, prodotto che sembra essere stato ideato appositamente per integrarsi nel disegno del parco. Di giorno contribuisce a disegnare lo spazio con le sue forme semplici e rigorose; all’arrivo del crepuscolo diviene una scultura luminosa e leggera dal forte impatto emozionale che arreda lo spazio e lo rende piacevolmente fruibile anche nelle ore serali.  

 

Photographer - Simon Wilson
Photographer - Simon Wilson

Concrete bollard è un paletto in cemento che nasconde al suo interno un'anima in alluminio, sede della sorgente LED. Il cemento è un materiale vivo che sa invecchiare, si trasforma ed evolve, assume le colorazioni circostanti e si mimetizza, dialogando con la materia dell’architettura. All’alluminio è delegata la funzione strutturale, al cemento quella estetica, alla luce, come sempre, quella emozionale.

victoria arredo urbano 07

Premi e riconoscimenti

La qualità costruttiva e il livello di comfort hanno portato lo Studio Edwards White Architect ad essere insigniti con il riconoscimento del “Golden Pin” nella categoria “Public and Institutional Spaces” da parte del Designers Institute of New Zealand

 
Designers Institute of New Zealand - Best designer award / Public and Institutional Spaces 2018

 

Ti è piaciuto il progetto?
Cosa ne pensi dei paletti in cemento? 

Per dirci come la pensi o per richiedere maggiori informazioni in merito a qualcosa che ti ha colpito in modo particolare, scrivici nello spazio qui sotto e ti risponderemo quanto prima!