Den Blå Planet

Simes illumina
il più grande acquario
in Europa

Pubblicato il 11 maggio 2020

Progettato da 3XN Copenhagen A/S
Progetto di Lighting Jesper Kongshaugs e Fagerhult come lighting consultant
Fotografia Tom Jersø

 


Den Blå Planet è il più grande acquario del Nord Europa. Ospita più di 20.000 animali marini all'interno di sette milioni di litri d'acqua. Simes accende la luce sull'architettura, dandole una sua identità anche durante le ore notturne. Abbiamo intervistato il lighting designer Jesper Kongshaugs per scoprire insieme a lui la sfida che sottende il progetto architettonico.

 

Den Blå Planet Occupa un'area di 10.000 m2 e rappresenta per la Danimarca un simbolo di architettura contemporanea. La sua particolare forma, lo rende facilmente identificabile anche dai passeggeri degli aerei che atterrano nel vicino aeroporto di Copenaghen. Den Blå Planet è caratterizzato da una forma ad elica, pensata e modellata traendo ispirazione dalle forme e dai movimenti della natura: il turbinio dei corsi d’acqua, il nuotare dei pesci ed il volteggiare degli stormi di uccelli.

“Movimento e rotazione sono il concept principale della struttura, quando giunge il tramonto l'illuminazione diventa parte di questo racconto"
Mr. Kongshaugs, lighting designer di Den Blå Planet
den-bla-planet-project
blu_planet_01
blu_planet_02
blu_planet_31
blu_planet_30
den-bla-planet-project
blu_planet_01
blu_planet_02
blu_planet_31
blu_planet_30

Concept architettonico

La facciata è completamente ricoperta da scandole d’alluminio con forma diamantata; questa caratteristica permette di seguire il profilo organico e fluido dell'architettura dell’edificio. L’alluminio che copre la struttura, proprio come succede per l'acqua, riesce a riflettere i colori e la luce del cielo. In questo modo la visione dell’edificio è in continuo divenire e il racconto si modifica in relazione ai cambiamenti dell'ambiente naturale circostante.
“E' una superficie in alluminio e quindi grigia; ricorda il cielo in un giorno nuvoloso ed è capace di assumere sembianze misteriose."
blu_planet_33
blu_planet_11
den-bla-planet-3
den-bla-planet-4
blu_planet_33
blu_planet_11
den-bla-planet-3
den-bla-planet-4

Concept illuminotecnico

Il progetto aveva due sfide principali da affrontare.

Il primo, l'alta concentrazione salina e il grado di umidità dell'aria dovuta alla sua posizione di affaccio sull'oceano, oltre a condizioni climatiche particolarmente rigide. Questi sono fattori che mettono a dura prova gli apparecchi di illuminazione per esterni, poiché conducono alla corrosione del corpo e allo spegnimento dei componenti elettronici al suo interno.

blu_planet_08

Il grado di umidità è una sfida che può essere superata solo con prodotti di qualità che generano un calore molto basso e sono ingegnerizzati con un sistema water-stop in grado da assicurare un buon funzionamento del circuito LED e dell'intero sistema nel corso degli anni. 

“Basandomi sulla posizione vicino all'oceano e sulla performance necessarie, ho ritenuto che ci fosse un'unica scelta su cui puntare."

Video intervista a Jesper Kongshaug

La seconda sfida (non di minor importanza) concerne la posizione urbana in cui è collocato l’edificio. I visitatori possono avere accesso da diverse punti dell'edificio e questo fattore è stato centrale nella progettazione di un lighting che consentisse loro di muoversi in sicurezza. Inoltre, den Blå Planet si trova vicino all'aeroporto internazionale di Copenaghen; gli apparecchi scelti (Proiettori Focus) hanno un fascio molto preciso e sono in grado d’illuminare l’edificio senza disturbare gli aerei che sorvolano l’area. 

Focus projectrors with narrow beam
Focus projectrors with narrow beam

La scelta del lighting designer verso un determinato apparecchio è stata guidata dalla possibilità di integrare il prodotto LED nell'architettura grazie al design rinnovato e alle dimensioni miniaturizzate. Proprio per questa loro caratteristica sono stati selezionai i prodotti da incasso a parete (Segnapasso Blinker) che troviamo installati lungo l'ingresso della struttura. Lo spessore molto sottile del telaio fa in modo che l'apparecchio sparisca e s'integri perfettamente nell'architettura.

“I prodotti sono completamente integrati e costruiti insieme all'edificio stesso. Questo rappresenta una delle più grandi conquiste offerte dal LED: fare in modo che l'illuminazione diventi parte integrante dell'edificio."
blinker_02_LR

CONTATTA I NOSTRI ESPERTI

La nostra gamma di corpi illuminanti per esterno si compone di moltissime soluzioni in grado di valorizzare attraverso la giusta illuminazione tanto l'architettura quanto le aree verdi. Se hai bisogno di supporto per il tuo progetto, non esitare a scriverci.